Sicurezza Emergenza Musei

Sicurezza Emergenza Musei : un tema oggi strategico le Istituzioni Culturali italiane.

Musei, biblioteche, archivi, edifici storici, dimore d’epoca, aree e parchi archeologici, chiese e strutture religiose,…  sono i nostri “luoghi della cultura”.

Luoghi che custodiscono e sono essi stessi parte di un patrimonio bellissimo e molto vario: beni e strutture da preservare per il loro valore storico, documentario e artistico.

sicurezza emergenza musei

Sono molto complesse le tematiche da affrontare per la sicurezza  (prevenzione e protezione) e la gestione dell’ emergenza  relative ai beni, agli edifici storici che li contengono e alle persone che li frequentano.

Sono infatti coinvolte:

  • le caratteristiche geomorfologiche del territorio
  • gli assetti strutturali e architettonici degli edifici
  • lo stato e la gestione delle collezioni
  • la fruibilità per il pubblico, …

L’esperienza ha mostrato spesso l’incapacità di valutare i nostri beni immobili all’interno di un contesto ambientale. L’attività di catalogazione a volte viene svolta senza una geolocalizzazione e una descrizione tecnica dei materiali e delle strutture. Tutti aspetti fondamentali per stabilire la vulnerabilità rispetto ai diversi elementi di rischio derivanti e dall’ambiente circostante e dall’azione umana.

La situazione generale e la preoccupante ripetitività degli eventi dannosi impongono interventi urgenti che devono essere attuati nel rispetto delle normative vigenti.

Per garantire sicurezza, valorizzazione e fruizione dei patrimoni, obiettivi prioritari sono conoscenza e prevenzione, tutela e condivisione.

Sicurezza emergenza musei : conoscenza, prevenzione, tutela, condivisione

Ogni decisione su strategie e misure da attuare per la protezione del patrimonio culturale deve basarsi su una conoscenza approfondita del patrimonio stesso e delle sue caratteristiche.

Ed è proprio il coinvolgimento di opere e collezioni,  manufatti e documenti, custoditi nelle diverse strutture,  che costituisce la peculiarità dell’ambito museale rispetto ad altri contesti non culturali.

Conoscere significa prevenire o, nel peggiore dei casi, agire tempestivamente e nel modo più congruo.

Corto circuito, allagamento, danneggiamento fortuito o intenzionale, furto e calamità naturali sono fattori di rischio per il patrimonio culturale. Ma talvolta lo sono ancora di più interventi di emergenza improvvisati e inadeguati.

Prevenire vuol dire anche tutelare. La migliore tutela è  rappresentata dalla conoscenza acquisita dall’analisi del patrimonio e del contesto ambientale e antropico. Ciò evita che un rischio si trasformi in evento dannoso e assuma i caratteri dell’emergenza.

L’attività di analisi, prevenzione e progettazione degli interventi coinvolge professionalità e competenze specialistiche ed eterogenee. Dall’architetto al conservatore, dal vigile del fuoco all’ingegnere idraulico allo storico dell’arte, solo per citare alcune figure professionali coinvolte.

E’ indispensabile, quindi, condividere le strategie di prevenzione, protezione e gestione dell’emergenza in una logica di interdisciplinarietà. 

Ciò significa diffusione e conoscenza da  parte di tutte le figure coinvolte nella gestione e nella fruizione dei luoghi della cultura: dal direttore del museo al  responsabile della sicurezza, al custode della sala, alla guida turistica.

 

sicurezza emergenza musei

La peculiarità dei musei e delle strutture culturali trova in PSEM  Piano Sicurezza Emergenza Musei lo strumento più adatto a supportarne la complessità e le caratteristiche.

PSEM  è una piattaforma informatica che nasce dalla collaborazione fra ICOM Italia e DM Cultura.

 

Vuoi saperne di più sul software
PSEM Piano Sicurezza Emergenza Musei?
Contattaci